Navigation | Page content | Additional information

Page content

Press Release

May 26, 2020

Accoglienza positiva della nuova data di InnoTrans nell’aprile 2021

La decisione di spostare InnoTrans dal settembre 2020 all’aprile 2021 ha trovato un grande sostegno nel settore della mobilità, con reazioni del tutto positive al rinvio dal 27 al 30 aprile 2021.

“Siamo molto lieti di poter offrire con questa misura molto complessa e complicata un’alternativa adeguata per la stragrande maggioranza degli espositori”, spiega Matthias Steckmann, vicepresidente senior di Messe Berlin.

 

La nuova data di svolgimento di InnoTrans, circa sette mesi dopo quella prevista in origine nel settembre 2020, comporta una tempistica facile da gestire e permette a espositori e operatori di fare programmi con una discreta sicurezza. L’edizione successiva di InnoTrans è prevista un anno e mezzo dopo quella attuale, col ritorno al solito periodo nel settembre 2022.

 

Kerstin Schulz, direttrice di InnoTrans, valuta così la situazione: “Tutto sommato, ci fa molto piacere vedere che gran parte degli espositori approva la nuova data nell’aprile 2021 e potrà sfruttare il nostro Salone come classica piattaforma di marketing per la ripartenza dopo il coronavirus. Era chiaro fin dall’inizio che alcune aziende del settore non riusciranno a partecipare nell’aprile 2021 in seguito agli effetti della crisi. Siamo molto spiacenti per quelle imprese e cercheremo di sostenerle per quanto possibile. Ancora più bello è il fatto che il livello attuale delle prenotazioni è intorno ai livelli di InnoTrans 2018. Questo mostra in modo evidente che il settore lavora concorde a pieno ritmo per prepararsi a InnoTrans nel prossimo aprile. Nel complesso abbiamo ridotto l’eccesso di domanda ancora esistente all’inizio dell’anno, ma comunque potremo occupare l’intero Quartiere Fieristico di Berlino. Ci fa particolarmente piacere la prima edizione di hub27.”

 

Le associazioni di categoria vedono la nuova data di InnoTrans come una prospettiva

 

Le associazioni che patrocinano InnoTrans sostengono la necessità del rinvio e segnalano un clima di rinnovamento.

Come ha spiegato il dr. Ben Möbius, a. d. dell’Associazione dell’industria ferroviaria in Germania (VDB): “La decisione dolorosa, ma assolutamente giusta, di rinviare InnoTrans manda due segnali molto forti. Primo: la cosa più importante è la tutela della salute. Secondo: questo Salone leader mondiale crea una prospettiva. Realizzare una mobilità pulita insieme a partner di tutto il mondo resta il nostro compito, che dovrà essere il tema di InnoTrans 2021.”

Anche i membri dell’Associazione dell’Industria elettronica ed elettrotecnica tedesca (ZVEI)si sono espressi positivamente, in particolare Olaf Zinne, direttore della piattaforma Smart Mobility di ZVEI: “Rinviare l’edizione di quest’anno di InnoTrans non è stata una decisione facile. Questo Salone ha una grande importanza come vetrina di nuovi sviluppi e tecnologie. Però la decisione presa da Messe Berlin insieme a ZVEI e ad altre associazioni di categoria è giusta, perché al centro di ogni buona manifestazione devono essere le persone, la loro salute e il loro benessere. La nuova data dal 27 al 30 aprile 2021 è una buona scelta, che permette ai membri di ZVEI di programmare in sicurezza. InnoTrans è da anni un Salone leader internazionale di grande successo per le tecnologie dei trasporti e continuerà ad avere uno sviluppo positivo, indipendentemente dall’attuale pandemia. Di questo ne sono convinto.”

A sua volta, la dr. Heike van Hoorn, a. d. del Forum tedesco dei trasporti (DVF) sottolinea la necessità del rinvio e la sicurezza fornita agli espositori per la loro programmazione: “Ciò che è rimandato non è perduto. Salutiamo vivamente la decisione di Messe Berlin di organizzare in una nuova data il Salone leader internazionale per le tecnologie dei trasporti InnoTrans. Invece di annullare questo evento così importante per il settore del TPL e dei trasporti su rotaia e con autobus a causa delle limitazioni dovute al coronavirus, Messe Berlin ha reso nota una nuova data, dal 27 al 30 aprile 2021. In questo modo gli espositori possono fare programmi a lungo termine. DVF si rallegra fin d’ora e sarà presente al Salone anche in aprile con i suoi Dialog Forum. Prima, però, organizzeremo il 23 e 24 settembre 2020 come eventi digitali i due dialoghi previsti con il nostro partner Messe Berlin. In questo modo teniamo “caldo” per il 2022 il nostro posto in settembre.”

Anche Phillipe Citroën, presidente dell’Unione delle industrie ferroviarie europee (UNIFE), approva la nuova data: “Il rinvio di InnoTrans 2020 ci dispiace, ma era necessario per la pubblica sicurezza, dato che continua la crisi causata dalla COVID-19. UNIFE sarà lieta di incontrare a Berlino nel prossimo aprile i nostri colleghi di talento dell’intero settore ferroviario per discutere sull’Anno europeo delle ferrovie, sostenere il Green Deal europeo e avere uno scambio di idee sui risultati dell’ultimo studio del mercato ferroviario mondiale. Anche i nostri membri saranno presenti al Salone per presentare le loro ultime innovazioni, che saranno al centro della prossima generazione della mobilità sostenibile.”

 

 

L’industria dà il suo appoggio alla nuova data di InnoTrans

 

L’azienda tedesca Voith commenta: “Il coronavirus ha causato una crisi che pone grandi sfide alle imprese in tutto il mondo. La situazione è estremamente dinamica e richiede decisioni che non sono sempre semplici, ma urgentemente necessarie. Il nostro obiettivo prioritario è la tutela di tutti i nostri collaboratori e dei nostri partner e clienti. Potremo riuscirci solo rallentando la diffusione del virus, in modo da indebolire la dinamica dell’ondata di nuovi casi. Per questa ragione, dal nostro punto di vista il rinvio di InnoTrans era l’unica decisione giusta.”

 

Anche l’Azienda berlinese dei trasporti (BVG) ha espresso la sua comprensione per il rinvio, come spiega il direttore alle vendite, marketing e digitalizzazione di BVG, il dr. Martell Beck: “È un peccato che si sia dovuto rinviare il Salone InnoTrans, ma è una decisione comprensibile. Siamo all’avanguardia nella sperimentazione di nuove soluzioni integrative per la mobilità e in questa funzione lo scambio di idee con altre aziende con obiettivi analoghi e con esponenti politici ha per noi estrema importanza. Per questo motivo saremo lieti di vedere nell’aprile 2021 nuovi impulsi nel campo di Mobility+.”

 

Secondo Knorr-Bremse, il rinvio alla primavera 2021 garantisce l’importanza di InnoTrans come piattaforma internazionale della mobilità. Come dichiara Mark Cleobury, membro della direzione aziendale della società Knorr-Bremse Systeme für Schienenfahrzeuge: “InnoTrans, il Salone più importante del mondo per le tecnologie ferroviarie, con visitatori provenienti da tutto il mondo e un intenso movimento di persone, comporta il rischio di diffondere infezioni sullo sfondo della crisi causata dalla COVID-19. Condividiamo il rinvio al 2021 per mantenere il carattere del Salone come forum mondiale e rendere possibile la partecipazione.”

 

 

 

Informazioni su InnoTrans

InnoTrans è il Salone leader internazionale per le tecnologie dei trasporti, organizzato a Berlino con scadenza biennale. 153.421 operatori di 149 Paesi si sono informati nell’ultima edizione sulle innovazioni dell’industria ferroviaria mondiale presentate da 3.062 espositori di 61 Paesi. Le cinque sezioni di InnoTrans sono: Railway Technology, Railway Infrastructure, Public Transport, Interiors e Tunnel Construction. Questo Salone è organizzato da Messe Berlin. La 13a edizione di InnoTrans si svolgerà dal 27 al 30 aprile 2021 nel Quartiere Fieristico di Berlino. Maggiori informazioni online sul sito www.innotrans.com (in inglese e tedesco).